Caos Livorno calcio, Lamanna prova a far fuori Navarra inserendo un nuovo azionista: ecco chi è

Nelle ultime ore amaranto vicini al centrocampista Malick Mbaye, ex Chievo, fermo da oltre anno per infortunio, oltre al rumeno Sergiu Suciu ex Venezia.

LIVORNO. Più che una battaglia a scacchi, è ormai un tutti contro tutti.  Perché dopo la sparata del presidente del Livorno calcio Rosettano Navarra contro CereaBanca e contro Spinelli, è arrivata a scuotere l'ambiente anche la nostra intervista a Gherlone che parla di  "debiti della sua gestione che Spinelli ha tirato fuori solo un minuto prima di firmare". Insomma, non c'è più una alleanza che tiene.

Ma la vera novità è che adesso Roberto Lamanna (perché, al di là di tutti i discorsi, c'è sempre lui che muove i fili) e CereaBanca sembrano intenzionati a far saltare Rosettano Navarra. Come? Inserendo in società un nome nuovo con due possibilità: 1) che rilevi le quote di Navarra (ma lui per ora non ci sente), 2) che rilevi le quote di altri azionisti (Casella?) così da far decadere il Cda e quindi togliere le deleghe a Navarra.

Il nome del nuovo possibile socio è quello che vi abbiamo anticipato qualche giorno fa. Si tratta di Danilo Mariani, 55 anni, romano, definito "consulente finanziario e imprenditore in campo medico". La cosa certa è che negli ultimi anni ha provato in ogni modo ad entrare nel calcio,  tanto che il suo nome spunta in una enormità di trattative che mai sono andate a buon fine. Pensate che tra il 2019 e il 2020 ha provato a comprare Rimini, Lucchese, Pistoiese, Arezzo e per ultimo il Trapani. È lui l'uomo che Lamanna e Banca Cerea vorrebbero inserire nel Livorno.

Intanto continuano le trattative per dare qualche rinforzo al povero Dal Canto. Nelle ultime ore il Livorno sembra vicino al centrocampista Malick Mbaye, ex Chievo, fermo da oltre anno per infortunio, oltre al rumeno Sergiu Suciu ex Venezia.