Aggredito in campo: «Mi chiamavano mangiabanane»

Il diciannovenne originario del Gambia (di spalle) con l’allenatore dell’Ardenza ieri al campo di allenamento

Livorno, parla il ragazzo di colore aggredito in campo. «Gli insulti, la testata: ma ora voglio dimenticare»