Donna di 54 anni aggredita fuori dal centro commerciale della Leccia

La polizia in via Giotto, alla Leccia (foto d'archivio)

Livorno: è stata soccorsa da un'ambulanza della Svs di Ardenza, allertata dagli agenti della polizia di Stato subito accorsi in via Giotto

LIVORNO. Sarebbe stata buttata a terra durante una lite nei dintorni del centro commerciale della Leccia. Una donna livornese di 54 anni, poco prima delle 18 di venerdì 13 maggio, è stata soccorsa da un’ambulanza della Svs di Ardenza dopo un tafferuglio avvenuto in via Giotto, vicino al supermercato a marchio Conad e alla farmacia. 

Sul posto, per cercare di comprendere quanto accaduto, è intervenuto anche un equipaggio della Squadra volante dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della polizia di Stato, diretto dal vicequestore Francesco Falciola, che ha poi avvertito il 118 consentendo ai sanitari di soccorrere la signora ferita. La cinquantaquattrenne lamentava dolori a un braccio e un forte mal di testa conseguente alla caduta: per questo è stata assistita dal personale della sezione sud della Società volontaria di soccorso, partito da via Ricci, in condizioni per fortuna non gravi.
 
Sarebbe stata la donna a dare l’allarme alla centrale unica del 112, che ha poi girato la chiamata alla sala operativa della questura, inviando le volanti. I poliziotti, giungendo sul posto, hanno identificato alcune persone cercando di ricostruire la dinamica di quanto accaduto. «C’è stato un grande caos – ha spiegato un testimone contattando Il Tirreno – e prima dell’arrivo delle pattuglie diversi uomini sono scappati. Una donna è finita a terra e urlava dal dolore». In zona ci sono le telecamere di videosorveglianza del punto vendita che potrebbero essere utili alle indagini.