No alla violenza sulle donne: la caserma dei carabinieri si colora di arancione

La caserma illuminata

Livorno: l'iniziativa fra Arma e Soroptimist International. Nella caserma di viale Fabbricotti, per ascoltarle, c'è una stanza speciale

LIVORNO. In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, che si celebra il 25 novembre, grazie alla collaborazione con il Soroptimist i carabinieri illumineranno di arancione le proprie sedi «quale tangibile segno di vicinanza alla tematica».

A Livorno, aderendo all’invito della presidente del club di Livorno di Soroptimist International, Maria Raffaella Calabrese De Feo, a partire dal tramonto di ieri sera è stata illuminata la facciata del comando provinciale dell’Arma di viale Fabbricotti, dove è presente la “Stanza tutte per sé”.


Una stanza, realizzata proprio grazie al sostegno del Soroptimist, «che ha lo scopo di sostenere la donna nel delicato e incisivo momento della denuncia di violenze e abusi e nel percorso verso il rispetto e la dignità della sua persona», spiega i militari. Anche durante la pandemia le “stanze” hanno sempre continuato a contrastare la violenza e a offrire un porto sicuro con interventi di contrasto e prevenzione.