Agenti e militari liberano tre case popolari occupate in via Giordano Bruno

Un agente della polizia municipale sul posto

Livorno: massiccio intervento su ordine del questore di polizia municipale, questura, carabinieri e guardia di finanza

LIVORNO. Tre case popolari occupate liberate dopo un blitz delle forze dell’ordine, in via Giordano Bruno, con polizia di Stato, carabinieri, municipale e guardia di finanza con i cani antidroga sul posto. L’operazione – coordinata dalla questura dopo un’ordinanza firmata dal questore Roberto Massucci – è avvenuta alle 7 di martedì 23 novembre, con 50 fra agenti e militari sul posto. Nessuno – è quanto emerge – è stato arrestato, mentre sono tre gli alloggi popolari di Casalp, occupati abusivamente, ora vuoti.

Ognuno è stato chiuso con una grata metallica, con l’allarme anti-intrusione collegato alle centrali operative delle guardie giurate. Della polizia di Stato erano presenti sia gli agenti della Squadra mobile, che i colleghi della digos, mentre la polizia municipale ha fornito il proprio personale con la polizia giudiziaria e l’aliquota investigativa. Quattro, invece, i cani antidroga delle fiamme gialle.