Terremoto a Livorno, magnitudo 3.5. Il geologo: scossa "benefica". Cento gli edifici controllati - Video

Il sopralluogo della Protezione civile nelle scuole (foto Franco Silvi)

Il sisma è stato avvertito dalla popolazione. L'esperto spiega cosa è successo e il tipo di scossa. Le testimonianze: "Ha tremato la casa"

LIVORNO. Scossa di terremoto di magnitudo 3.5 davanti alla costa livornese. È stata registrata alle 6.21. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto epicentro a 15 chilometri da Livorno. La Protezione civile ha controllato circa 100 edifici.

"HA TREMATO LA CASA"

La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma al momento non si segnalano danni a persone o cose. Tante anche le segnalazioni dei nostri lettori: "Ha tremato la casa". E poi ancora: "Ad Ardenza mare è stato forte, spero senza danni ma bella botta".

Terremoto a Livorno, la titolare di una panetteria: "Stavo facendo colazione, sentita una bella scossa"

Terremoto a Livorno: "Per pochi secondi ha tremato tutto"

Terremoto a Livorno: "Me la sono fatta addosso"

SCUOLE CHIUSE

Il sindaco Luca Salvetti, in via precauzionale, ha deciso di chiudere tutte le scuole: "Questa mattina - dice il sindaco - è stata avvertita una scossa di terremoto sul nostro territorio. Non vengono al momento segnalati danni a cose o persone ad ogni modo oggi, in via di estrema precauzione, le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse per valutare eventuali criticità nelle strutture".

I CONTROLLI

Il sindaco Luca Salvetti, con la vicesindaco Libera Camici, nella Palazzina della protezione civile comunale, nel pomeriggio ha fatto il punto sull'evento sismico. Insieme a lui il dirigente responsabile della Protezione civile Lorenzo Lazzerini, il geologo e dirigente responsabile del settore Ambiente e Verde Leonardo Gonnelli, il dirigente responsabile dei Lavori pubblici Roberto Pandolfi, un rappresentante dei vigili del Fuoco Stefano Sperti.

"Una scossa di questa portata - spiega il Comune in una nota - non si registrava a Livorno da almeno una decina d'anni, durante i quali gli eventi sismici non hanno superato i 3 gradi di magnitudo. La scossa che ha svegliato i livornesi questa mattina, di magnitudo 3.5 è stata registrata alle 6.21 davanti alla costa livornese. Secondo i rilevamenti dell'istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma ha avuto ipocentro a 13 km di profondità ed epicentro a 15 km da Livorno. Non sono stati segnalati danni a persone o cose".

Nessun dubbio da parte del sindaco e della vicesindaco "nel chiudere subito le scuole a scopo precauzionale, per far tornare tutti negli edifici con tranquillità lunedì". Fortunatamente, come ha spiegato il geologo Leonardo Gonnelli, q"uesto tipo di scossa, ondulatoria, di durata non superiore ai 2 secondi e mezzo, preceduta da una scossa da 1.9, non ha creato danni agli edifici, almeno nel 80% di quelli esaminati fino alle  6. Vi sono state anche due scosse successive da 2.0 e 2.1".

IL GEOLOGO: "SCOSSA BENEFICA"

Questo tipo di attività sismica fa provare paura, ma secondo il geologo va vista come "benefica", nel senso che depotenzia il "sistema Meloria" ovvero l'"area sismogenetica a largo della costa livornese", contribuendo a prevenire movimenti tellurici più potenti e realmente pericolosi.

SCIAME SISMICO

In tutto sono state tre le scosse avvertite a Livorno intorno alle 6.20: alla prima di magnitudo 3.5, ne sono seguite altre due, 2 e 2.1 magnitudo, con epicentro sempre al largo della costa livornese a 13 km di profondità.