Contenuto riservato agli abbonati

Concorsone in Comune, ecco le date: in ballo 70 posti tra tecnici, funzionari e vigili

Dal 9 al 17 novembre la prova scritta per tutti i profili: il quizzone al Modigliani Forum con i tablet

Livorno. Il conto alla rovescia è partito: tra due settimane si apriranno i concorsi per i 70 posti in Comune che alla chiusura del bando hanno fatto registrare un vero e proprio boom di iscrizioni. In tutto quasi 13mila partecipanti (12.941), per un’informata di ingressi che in municipio non si vedeva da tempo.

Le date dei cinque concorsi, che corrispondono ad altrettanti profili professionali, sono state pubblicate ieri mattina. I partecipanti si giocheranno tutto nei dieci giorni che vanno dal 9 al 17 novembre. Nel dettaglio: il 9, 10, 11 e 12 novembre ci sarà la prova scritta per la categoria C, profilo amministrativo; il 15 novembre la prova scritta sempre per la categoria C, ma profilo vigilanza; il 16 novembre è in programma il test per la categoria D, profilo amministrativo; il 17 novembre categoria D, vigilanza; infine, sempre il 17 novembre, quizzone per la categoria D, profilo tecnico.


Stiamo parlando di tecnici, amministrativi, funzionari, vigili urbani. Per accedere ad alcune prove (è il caso ad esempio dei funzionari) serve la laurea, per altre basta il diploma.

Curiosità: la stragrande maggioranza delle domande (7.801) è arrivata proprio per i 25 posti da amministrativi C, per i quali non è richiesta la laurea. Poi i 15 amministrativi D (2.339 domande), i 15 vigili in fascia C (1.936), i dieci posti da tecnico (554 domande) e i 5 da vigile D (311 candidati).

In tutto il municipio cerca 40 persone in categoria C e 30 in categoria D. Tutte assunzioni a tempo pieno e indeterminato. Chi non entrerà subito non avrà comunque gettato il tempo al vento: i concorsi serviranno infatti anche per formare le graduatorie da cui il Comune potrà attingere nei prossimi anni in caso di bisogno, sia per impieghi fissi che per incarichi a tempo.

Attenzione: ogni partecipante riceverà una e-mail con data e orario del test, ma queste informazioni sono comunque già disponibili negli elenchi appena pubblicati sul sito del Comune, alla sezione concorsi.

Per la prima volta, lo ricordiamo, dovranno sostenere un’unica prova scritta, una sorta di quizzone: l’amministrazione ha infatti deciso di accedere alle procedure semplificate previste a livello nazionale con la pandemia. Unica eccezione per la polizia municipale: dopo un serrato confronto sindacale, è stato deciso di aggiungere le prove fisiche.

I concorsi saranno al Pala Modigliani. «In più turni – sottolineano da Palazzo Civico – nel rispetto delle distanze e di quanto disposto dalla normativa anti covid».

Prove in presenza, quindi, e per la prima volta con tablet che saranno forniti dall’amministrazione e che saranno sanificati, così come gli spazi, tra un turno e l’altro. L’organizzazione è affidata a Formez, società partecipata dalla presidenza del Consiglio dei ministri

«È fondamentale – commenta alla vigilia l’assessora al personale Viola Ferroni – che sia stata mantenuta la tempistica necessaria a garantire i primi ingressi di nuovo personale entro la fine dell’anno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA