Colpito da un infarto mentre è in bici in passeggiata, sessantenne rianimato: "Così lo abbiamo salvato"

L'allarme è scattato intorno alle 15 di venerdì 15 ottobre: prima il massaggio cardiaco degli amici che erano con lui, poi l'arrivo dei soccorritori e l'uso del defibrillatore

Viareggio. Stava pedalando con alcuni amici lungo la ciclabile, in passeggiata, nei pressi della Terrazza della Repubblica, davanti alla Fossa dell’Abate quando improvvisamente è caduto a terra, molto probabilmente a causa di un infarto. L’allarme è scattato intorno alle quindici di venerdì 15 ottobre.

Immediatamente è scattata la macchina dei soccorsi per cercare di salvare il sessantenne viareggino. Gli amici che erano con lui, al telefono con la centrale del 118, hanno iniziato il massaggio cardiaco, poi sono arrivati gli operatori dell’automedica sud e poi dell’ambulanza della Croce Verde di Lido di Camaiore. Decisivo l’uso del defibrillatore che ha permesso all’uomo di riprendere il ritmo cardiaco, dopodiché anche il respiro è tornato spontaneo.

L’uomo è stato quindi accompagnato all’OPA di Massa per il completamento della terapia. «È l’ennesima dimostrazione – spiegano dall’Asl – di come sia importante in questi casi la gestione integrata centrale 118 – mezzi di soccorso e anche la diffusione della cultura della rianimazione».