Operaio di 59 anni dell'Aamps cade dal mezzo: ferito alla schiena. È in ospedale

Un'ambulanza della Croce rossa in partenza dall'inceneritore

Livorno: i volontari della Croce rossa italiana lo hanno soccorso all'inceneritore di via dell'Artigianato. Non è in gravi condizioni

LIVORNO. È caduto alla fine del turno di lavoro, sbattendo la schiena per terra. Infortunio sul lavoro all'inceneritore di via dell'Artigianato, nell'area industriale del Picchianti, dove un operaio addetto alla raccolta dei rifiuti di 59 anni dell'Aamps - la municipalizzata livornese dei rifiuti - è scivolato da circa due metri di altezza mentre stava scendendo da un mezzo meccanico, non è chiaro se per il cedimento di una pedana.

Tutto è accaduto poco prima delle 10 di mattina di martedì 12 ottobre, con l'immediata chiamata al numero unico di emergenza 112 da parte dei colleghi. La sala operativa del 118 ha subito inviato sul posto un'ambulanza della Croce rossa italiana, con a bordo i soli volontari, che hanno trasportato il dipendente della municipalizzata in ospedale con ferite alla gamba destra. Come da prassi, nell'azienda, è intervenuto il personale dell'ufficio prevenzione, igiene e sicurezza sul lavoro dell'Asl Toscana nord ovest. Il dipendente - secondo quanto confermato da Aamps - ha accusato "traumi di lieve entità".