Rapina da Martinelli in via Ricasoli: picchiata la titolare del negozio, ladro in fuga

La donna, 70 anni, ha trovato il rapinatore sul retro al momento dell'apertura: rubato il fondo cassa. La polizia sulle tracce del responsabile. I titolari: "Abbiamo paura"

LIVORNO. Rapina intorno alle otto di lunedì 20 settembre all'interno del negozio di abbigliamento da donna Martinelli, in via Ricasoli, la strada dello shopping a Livorno.

Secondo una prima ricostruzione, al momento dell'apertura, quando la titolare, 70 anni, è entrata nel negozio, ha sentito dei rumori provenire dal retro, nella zona del magazzino. A questo punto è andata a controllare e si è trovata faccia a faccia con il ladro che l'ha colpita e spintonata facendola cadere a terra.

Immediatamente è scattato l'allarme. La settantanette ha chiamato il figlio e il marito che hanno chiesto l'intervento della polizia. La scientifica ha effettuato i rilievi mentre dalle telecamere lungo via Mayer gli agenti stanno cercando di risalire all'identità del rapinatore che al momento del colpo, però, indossava una specie di passamantagna. Difficle al momento fare un bilancio del bottino. "Siamo sconvolti - spiegano i proprietari - è un episodio vergognoso che ci fa riflettere. Negli ultimi anni abbiamo subito altri ciqnue furti, ma mai una cosa simile. Adesso abbiamo paura e non sappiamo se riaprire oppure no. Visto che nessuno riesce a garantire ai noi commercianti un po' di sicurezza"