Contenuto riservato agli abbonati

Green pass e mascherine: le istruzioni per l'uso per partecipare agli eventi di Effetto Venezia

Livorno, rivoluzione per il traffico e la sosta. Tornano servizio navetta e bus gratuiti 

LIVORNO. Ecco una guida “all’uso” di Effetto Venezia, dai provvedimenti relativi a traffico, parcheggi e ztl ai servizi di navetta messi a disposizione dei visitatori e alle norme relative all’ingresso alla manifestazione in base alle disposizioni anticovid. Dal 6 agosto per esempio per accedere ad alcune aeree sarà necessario presentare il green pass.

Il Traffico e la sosta


Abrogazione Zona a Traffico Limitato “A” durante la manifestazione: fino alle ore 5 di lunedì 9 agosto abrogazione della Zona a Traffico Limitato “A” (quartiere Venezia) con relativo adeguamento dei sistemi elettronici di controllo (varchi con telecamere).

Fino a lunedì 9 agosto il transito e la sosta nelle Zone a Traffico Limitato e nelle Zone a Sosta Controllata identificate dalle lettere B, C, D, E ed S sono consentiti indistintamente alle autovetture dei residenti/dimoranti e degli abilitati titolari di contrassegno autorizzativo A

Il transito e la sosta nelle Zone a Traffico Limitato e nelle Zone a Sosta Controllata identificate dalle lettere C, D, E ed S sono consentiti indistintamente alle autovetture dei residenti/dimoranti e degli abilitati titolari di contrassegno autorizzativo B.

L’orario delle Zone a Traffico Limitato e delle Zone a Sosta Controllata B, C, D ed E, della Zona a Sosta Controllata A e della zona a sosta controllata S - quest’ultima limitatamente a via Lamarmora, scali delle Macine, via del Cedro, via dell’Industria, via Eugenia, via Torretta, via dell’Unghero, via Santa Vigilia, scali San Lorenzo e via Bassa - è esteso con la modalità 24 ore su 24, anche per i giorni festivi.

Il l transito e la sosta nelle Zone a traffico limitato e nelle zone a sosta controllata B, C, D, E sono consentiti indistintamente alle autovetture dei residenti/dimoranti e degli abilitati titolari di contrassegno autorizzativo B, C, D, E (ovvero senza distinzione di zona di appartenenza);

La sosta nelle strade della Zona a sosta controllata A (eccetto scali della Dogana d'Acqua, via Castelli, via del Gazometro, scali del Pontino e via delle Travi) e Zona a Traffico Limitato A, e inoltre in via Carraia, in via Strozzi nel tratto compreso tra via della Venezia e via Carraia, e in via del Porticciolo, è riservata esclusivamente ai veicoli dei residenti/dimoranti e degli abilitati secondo la vigente disciplina, muniti di contrassegno zona A.



Le navette

Durante tutta la manifestazione sarà attivato il servizio di navetta gratuito per il collegamento del parcheggio di “scambio” nell'area di sosta del Palamodigliani con le aree della manifestazione e precisamente in via della Cinta Esterna, allo scopo di disincentivare l'uso dell'auto e facilitare lo spostamento dei visitatori provenienti da fuori città. Inoltre gli autobus del servizio notturno delle linee A e B di Ctt Nord saranno gratuiti dalle 20,30 fino alla mezzanotte e venerdì e sabato fino alle una.

L'appello dell'assessora alla Mobilità Giovanna Cepparello ai cittadini è di lasciare a casa la macchina ed usare i mezzi pubblici o la navetta, sia per tutelare i residenti del quartiere della Venezia, sia per limitare traffico ed inquinamento.

Cibo e bevande ai circoli

Durante la manifestazione è consentita alle associazioni di promozione sociale ai circoli ed alle sezioni nautiche e comitati organizzatori gare remiere, la possibilità di esercitare attività di somministrazione anche ai non soci, fermo restando che tali soggetti siano in possesso delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente.

Gli addetti: i numeri

Cento persone si occuperanno di controllare l'area di Effetto Venezia: 26 sono gli addetti dell'area spettacolazione; 24 gli steward nell'area perimetrale del quartiere della Venezia; 50 i volontari delle associazioni che fanno capo agli organizzatori.

Il dispositivo sanitario si avvale della presenza di 2 medici, 5 ambulanze e 20 soccorritori di cui 5 infermieri professionali volontari (associazione Fides).

L'area perimetrale del quartiere della Venezia prevede 12 varchi di accesso che saranno presidiati. Gli steward hanno l'incarico di interdire l'accesso ai veicoli e l'introduzione di contenitori di vetro, lattine e oggetti contundenti, che non potranno circolare all'interno di tutta l'area della festa.

I controlli

Nelle sei zone di spettacolazione, delle quali cinque con palchi, all'interno dell'area della Venezia, (piazza del Luogo Pio, scali delle Barchetti, piazzetta dei Pescatori, piazza dei Domenicani, piazza dei Legnami e Palazzo Huigens) ed in quelle esterne di piazza della Repubblica e piazza Garibaldi, gli addetti al servizio controllo, al momento dell'accesso, chiederanno al pubblico la prenotazione e il dispositivo di sicurezza correttamente indossato. Inoltre da venerdì 6 agosto per accedere a queste aree i visistatori dovranno esibire il Green Pass in forma cartacea o elettronica che sarà controllato con un lettore di Qr Code dagli appositi addetti ai varchi. —



RIPRODUZIONE RISERVATA