Niccolini Palli, partono i lavori alla sede di via Maggi rimasta ingabbiata per dieci anni

Impalcature alla succursale del liceo Niccolini Palli di via Maggi

Finalmente si procede alle messa in sicurezza dell'edificio. «L'Intervento a facciata e copertura: durerà cinque mesi»

LIVORNO. Vede la facciata della "sua" scuola, per la prima volta senza ponteggi, da quando è diventata dirigente del liceo Niccolini Palli, Alessia Bianco. L'edificio di via Maggi dove studiano i ragazzi che scelgono l'indirizzo Coreutico e Musicale per una decina di anni è rimasto "ingabbiato", sulla sua facciata principale, per ragioni di sicurezza. Principalmente a causa della caduta dell'intonaco. Finalmente la preside e la scuola tutta può festeggiare l'inizio, tanto atteso, dei lavori di risanamento a quell'istituto storico dedicato ad Angelica Palli Bartolommei.È una svolta strutturale per quell'edificio frequentato da studenti nel cuore della città. «I lavori prevedono opere di risanamento della facciata, con restauro delle persiane e del portone di ingresso, la sistemazione del manto del tetto della falda nord, con completa ricostruzione della parte di copertura sul vano scale», fanno sapere da palazzo granducale. I soldi per i lavori erano stati messi nel bilancio 2020: poi ci sono stati tempi per progettazione e gara. «Le opere sono state aggiudicate per un importo complessivo di oltre 208mila euro più iva», aggiungono ancora dalla Provincia.Per quanto riguarda i tempi di realizzazione sono previsti circa 5 mesi, ma i lavori, tutti esterni, non interferiranno con le attività didattiche.Un passo indietro.

«Ricordiamo - vanno ancora nei dettagli da palazzo - che in precedenza l'amministrazione provinciale era intervenuta sul plesso di via Maggi, sostituendo le vecchie plafoniere con impianti di illuminazione a led e la tinteggiatura delle aule».Sulla durata dei lavori, e quindi circa cinque mesi, fa riferimento la dirigente Bianco.«Questo inizio tanto atteso dei lavori alla facciata è un buon segnale di ripartenza», commenta a caldo la preside alla guida del liceo cittadino, fondato nel 1861 che ha avuto come allievi, docenti e presidi molti personaggi illustri, livornesi e non Amedeo Modigliani, Ottaviano Targioni Tozzetti, Giuseppe Chiarini, Dino Provenzal, Giosuè Borsi, Giovanni Pascoli, e in tempi più recenti Carlo Azeglio Ciampi. A aggiunge: «Permangono criticità sulla consegna dei lavori, speriamo che tutto proceda con celerità».La preside ammira la facciata storica della sua succursale di via Maggi (la sede del liceo Niccolini Palli è nella vicina via Ernesto Rossi).«È veramente una bellissima facciata: appena hanno tolto i ponteggi che erano lì mi dicono da dieci anni ho messo per due giorni la bandiera per valorizzare ancora di più la struttura e darle la dignità che merita».