Spaccato il vetro della parrocchia della Sacra famiglia: è il quarto raid in dieci giorni

La vetrata spaccata

Livorno: è successo alla chiesa di via Giolitti, nel rione di Shangai. Nuovamente intervenuta la polizia di Stato con le volanti

LIVORNO. Non c’è pace per la parrocchia della Sacra famiglia di via Giolitti, nel quartiere di Shangai. Anche ieri mattina, nella chiesa all’angolo con via Filzi, è dovuta intervenire la polizia di Stato, con un equipaggio della Squadra volante. Nella notte fra martedì 20 e mercoledì 21 giugno, infatti, l’edificio dove si è insediato da poco il nuovo parroco Adriano Scalini è stato bersaglio dell’ennesimo atto vandalico, il quarto negli ultimi dieci giorni considerando anche i due furti messo a segno a metà mese.

I malviventi, dopo essere entrati dal cancello principale, hanno girato verso il giardino (passando alla destra rispetto all’ingresso della chiesa) rompendo una finestra sul retro, la stessa già danneggiata nei giorni scorsi e infatti riparata in qualche modo con del polistirolo. Non è chiaro se le due telecamere posizionate alla sinistra della porta principale, che puntano verso il giardino, possano aver ripreso i ladri.


Sta di fatto che stavolta il sacerdote deve nuovamente fare la conta dei danni. Il vetro, sfondato verso l’interno, conduce in un piccolo magazzino che è stato completamente messo a soqquadro. Nei giorni scorsi, invece, i malviventi erano riusciti ad arrivare fino alle cassette delle offerte, per aprirle e scoprire che dentro non c’erano i soldi. Anche stavolta, secondo una prima ricostruzione, non sarebbero riusciti a rubare niente. Restano i danni, per centinaia di euro, che la parrocchia dovrà riparare a proprie spese.