Muore a 74 anni sulla nave a Livorno medico ed ex leader della Cisl

Ermenegildo Bonfanti, per dieci anni segretario della Fns Cisl nazionale

Addio a Ermegildo Bonfanti, cardiologo parmense ed ex segretario della Fns: «Ci mancheranno i tuoi sorrisi e i tuoi insegnamenti “Gigi”»

LIVORNO. È Ermenegildo Bonfanti ed è stato per dieci anni leader nazionale del sindacato pensionati della Cisl l’uomo di 74 anni morto dopo un malore in una cabina del traghetto Mega Express Three della Corsica Ferries nella serata di lunedì 19 luglio, come anticipato dal Tirreno. L’ex segretario generale della Fns – cardiologo, già direttore dell’unità di terapia intensiva cardiologica dell’ospedale di Parma – è morto dopo aver percorso due rampe di scale della nave. Stava andando in vacanza, insieme alla moglie: destinazione il porto sardo di Golfo Aranci.

Bonfanti, attorno alle 20.30, è stato fra i primi a imbarcare sul traghetto, previsto in partenza da Livorno alle 22. È sceso dall’auto, ha raggiunto la cabina che aveva prenotato per la traversata e si è sentito male. È stata la moglie a chiamare i soccorsi. A nulla, purtroppo, è valso l’intervento del medico di bordo. Per constatare il decesso è poi intervenuta un’ambulanza (con a bordo il dottore del 118) della Misericordia di via Verdi. Dopodiché, per gli accertamenti, sono sopraggiunti gli agenti della polizia di frontiera marittima e la capitaneria di porto. La nave, per consentire il lavoro dell’autorità giudiziaria, è partita con un leggero ritardo. La sostituto procuratore di turno Sabrina Carmazzi, dopo aver stabilito la morte per cause naturali, ha disposto la restituzione della salma ai familiari, senza disporre l’autopsia. Il recupero è stato effettuato dal personale delle onoranze funebri della Svs di via San Giovanni, che hanno trasferito il corpo al cimitero dei Lupi. "Una guida, un faro, un amico: “Gigi” Bonfanti era tutto questo per la Fnp e per l’intera Cisl – ha scritto, su Twitter, in suo ricordo il sindacato nazionale del pensionati della sigla – Questa notizia ci lascia senza parole. Ci mancheranno i suoi sorrisi, i suoi insegnamenti, il suo affetto, ma in ogni giorno della nostra vita sarà sempre con noi. Grazie di tutto, Gigi!"