Crolla un pezzo di muro da un palazzo nel centro di Livorno, colpita una donna di 45 anni: è in coma - Video

Livorno, l'incidente in via Buontalenti. Un testimone: "Ho sentito un colpo, mi sono girato e ho visto una donna a terra. L'ho chiamata ma non rispondeva"

LIVORNO. Un colpo improvviso e l’immagine di una donna riversa a terra. Con il sangue che, dalla testa, scorre sul volto, fino a bagnare il marciapiede. I testimoni di ciò che è successo in via Buontalenti usano la parola «destino» o «assurdo caso». Perché se fosse passata di lì un secondo prima o un secondo dopo, quella grossa pietra che si è staccata dal muro non l’avrebbe travolta. Invece l’ha presa in pieno, colpendola a un lato della testa.

Shu Baojiao, una donna che compirà 46 anni a novembre, è stata trasportata in condizioni gravissime all’ospedale di Livorno. E durante i soccorsi sul luogo non ha mai ripreso conoscenza. È successo tutto ieri pomeriggio. La donna stava camminando in via Buontalenti, poco prima di piazza della Repubblica, sul marciapiede che si trova sul lato opposto rispetto alla tabaccheria. Intorno alle 18 una grossa pietra si è staccata dal muro del palazzo, venendo giù da una delle finestre del primo piano: la terza prendendo come punto di riferimento la piazza.

Livorno, crolla un pezzo di cornicione: donna un coma. La testimonianza



In pratica le finestre di quel palazzo sono contornate da una cornice di pietra ed è stata la sporgenza superiore sinistra (osservando dalla strada) a crollare sul marciapiede. Secondo i primi accertamenti effettuati dagli agenti della polizia municipale quella pietra potrebbe pesare intorno ai 10 chili. E ha colpito la passante a un lato della testa. Poi ha urtato di striscio un’auto che era parcheggiata lì davanti.

I primi ad accorgersi dell’accaduto sono stati un uomo e una donna che si trovavano poco distanti. Hanno sentito un colpo, si sono voltati e hanno visto la donna a terra, riversa su un fianco. Con una ferita sanguinante alla testa. L’hanno chiamata. «Signora, signora, mi risponda». Ma la donna era immobile, priva di sensi. Capita la gravità della situazione, altri passanti hanno chiamato i soccorsi e la centrale operativa del 118 ha inviato in via Buontalenti un’ambulanza della Misericordia di Livorno, che ha trasportato la donna al pronto soccorso, dove è arrivata in coma.

Livorno, donna colpita da un pezzo di cornicione: il palazzo dove è avvenuto il crollo



Nel frattempo in zona sono arrivati anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia di Stato. I vigili del fuoco hanno effettuato alcuni accertamenti sull’immobile e, secondo una prima ipotesi, è risultato verosimile pensare che il crollo possa essere dovuto all’età avanzata dell’edificio. Saranno comunque effettuate altre indagini.

La finestra da cui è crollata parte delle cornice è inserita in un palazzo che si snoda su tre lati e il cui ingresso è su piazza della Repubblica.

Chi conosce bene lo stabile dice che quella del crollo sarebbe la finestra di un ufficio, che non si era mai verificata una cosa anche lontanamente paragonabile a quella di ieri pomeriggio e che il palazzo non aveva mai avuto problemi tali da pensare che fosse pericoloso o comunque da ritenere che avesse bisogno di manutenzione. Dopo aver sentito i testimoni e dopo aver analizzato la situazione, i vigili del fuoco e la polizia municipale hanno provveduto a transennare tutto il palazzo, considerandolo potenzialmente a rischio. Per questo sono state sistemate le transenne su tutti i lati, a distanza di due metri circa dal muro. Le operazioni sono iniziate ieri sera intorno alle 20.

Il frammento della cornice che si è staccato dalla parte superiore della finestra al primo piano, invece, è stato sequestrato. —