Contenuto riservato agli abbonati

Partita la stagione tra stand e musica: così si trasforma la Fortezza Nuova

Primo weekend di eventi dopo lo spettacolo per Picchi. Ecco le iniziative in calendario e il villaggio dedicato al cibo

LIVORNO. Il cartellone sistemato sulle mura medicee, al di là del ponte che all’ingresso sfiora i fossi, da qualche giorno la descrive così: “La tua isola in città”. E in effetti la Fortezza Nuova un’isola nel cuore del centro lo è davvero. Un’isola che con lo spettacolo di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci dedicato ad Armando Picchi, giovedì sera ha di fatto inaugurato la sua nuova stagione estiva.

Una stagione che si annuncia carica di eventi e che segna una trasformazione. Basta fare un giro tra i vialetti per trovarsi ora davanti non solo palchi e palchetti per musica e presentazioni, ma anche lunghe file di gazebo, tavoli, sedie e banconi. La società Fortezza Village che ha preso in gestione per 19 anni gli oltre 30mila metri quadri, punta infatti a farne uno spazio per musica, arte, cultura, cinema, teatro e anche street food e ristorazione. In una sorta di «grande centro commerciale naturale all’aperto», come ripetevano ieri mattina gli organizzatori al lavoro intorno al palco principale.


Chi ora raggiunge il parco può già trovare aperti per pranzo, per cena o per l’aperitivo molti spazi, come il locale Sketch di via Cambini che ha raddoppiato dietro alla sala degli archi. La lista delle attività che sono della partita enogastronomica è lunga: ristomacelleria e sushi bar Antica Tradizione, ristorante Melafumo, ristorante Da Gianni con le sue specialità di mare, The Butcher Baldacci, pizzeria Il Fanale, pizza e torta Galassi, Il Baretto, Banco Regio, La Cervecita, Madiba, birreria artigianale Red Hop, Sketch, La wineria, gelateria Caprilli, Green Food, All’improvviso (il mondo senza glutine). In molti d’ora in avanti, covid permettendo, resteranno aperti indipendentemente dagli spettacoli.

Ed eccoci quindi agli eventi. Cogliendo l’occasione delle celebrazioni organizzate in città a cinquant’anni dalla scomparsa di Picchi, la nuova Fortezza ha lanciato un weekend di iniziative che vuole essere una sorta di antipasto della stagione estiva. Continua oggi e domani con l'associazione White Company che offre un tuffo nel passato, con un villaggio dal sapore medievale per dame e cavalieri. Stasera alle 21 sul palco principale, nel pratone in alto, suonano gli Abbadream, una delle più famose tribute band del gruppo svedese. Domani dalle 18.30 spazio ai ritmi jazz dell’Orchestrino, un insieme di musicisti che si è esibito in alcuni fra i locali più importanti dello Stivale insieme a Bobo Rondelli.

Curiosità: martedì sera la Fortezza diventerà anche il tempio dei tifosi della Pielle, appena promossa in serie B. La festa del basket si aprirà alle 21 con il concerto dei Gary Baldi Bros, ma attenzione: dovrà essere a numero chiuso e su invito, per le norme anti covid.

La pandemia resta la grande incognita per chi fa cultura e spettacoli. Se non ci saranno nuove restrizioni, archiviato il primo weekend di prove generali, Fortezza Village inizierà a pubblicizzare il calendario delle iniziative estive. Si sa già che il parco diventerà uno dei protagonisti del cartellone “Le Fortezze” curato dal teatro Goldoni e dal Comune. È ad esempio già cliccatissimo sui social lo spettacolo “Augenblik non basta mai” dei Mayor von Frinzius, con la regia di Lamberto Giannini, Rachele Casali e Gabriele Reitano: scalderà la Fortezza il 13 luglio. A inaugurare la stagione curata qui dal Goldoni tra teatro, musica e danza dovrebbe essere sabato 3 luglio “Inequilibrio” , con la regia di Martina Cecchini. In tutto, poi, una decina di eventi che si chiuderanno martedì 31 agosto con “Nunsense, le amiche di Maria”, il musical delle suore con la Compagnia dell’Alba. Nel mezzo c’è da capire come il parco, gli stand e i nuovi palchi andranno a intrecciarsi con Effetto Venezia, che ha il suo cuore lì a due passi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA