Ottanta chili di marijuana in un container: rintracciato e arrestato dopo due anni

La droga sequestrata nel container

Livorno: l'uomo era ricercato dai carabinieri e secondo l'accusa custodiva la droga destinata alla città in un container di un annesso agricolo

LIVORNO. È stato arrestato in Albania e riportato in carcere in Italia Arber Kojku, un ventinovenne ricercato dai carabinieri di Livorno per l'operazione "Due Mondi", grazie alla quale due anni fa è stato smantellato un grosso giro di traffico di droga fra Livorno e Pisa. Il giovane è ritenuto uno dei custodi del deposito dove il gruppo nascondeva lo stupefacente: un container all’esterno di un annesso agricolo a San Giuliano Terme, nel Pisano. Qui, il 20 marzo 2018, i militari avevano sequestrato 80 chili di marijuana, stoccati in attesa della commercializzazione sul mercato labronico.

"Il gruppo criminale albanese - spiega l'Arma - era il canale di rifornimento di due trafficanti di origine napoletana dell’isola d’Elba. Quest’ultimi, appartenenti alla famiglia Tommaselli e legati all’omonimo clan operante nel quartiere napoletano di Pianura, stanziati da poco tempo a Campo nell’Elba acquistavano lo stupefacente dagli indagati albanesi e lo rivendevano sulla piazza di spaccio elbana avvalendosi di pregiudicati". 
 
Negli oltre due anni di indagini i carabinieri avevano sequestrato oltre 126 chili di marijuana, più di cinque chili di hashish e circa 200 grammi di cocaina. Sono 23, in tutti, gli arrestati nell'ambito dell'operazione.