In Capraia vaccinati tutti gli anziani over 70 e i soggetti vulnerabili

Due giorni di somministrazioni straordinarie sull’isola con Astrazeneca e Pfizer per mettere al sicuro tutti le categorie più a rischio

ISOLA DI CAPRAIA. Mentre si è conclusa la vaccinazione degli over 80 a Livorno (prima dose somministrata all’86,1% della popolazione), il siero anti-Covid è sbarcato in Capraia con due sedute strordinarie al termine delle quali sono state vaccinate 66 persone.

«Abbiamo voluto organizzare queste speciali sedute vaccinali sull’isola di Capraia – spiega Cinzia Porrà, direttore dei distretti sanitari – per ribadire il principio in base al quale tutti i cittadini, ovunque residenti, devono avere la stessa facilità di accesso alla prestazione. I criteri di individuazione dei destinatari delle dosi sono ovviamene gli stessi utilizzati per il resto del territorio. Per cui abbiamo dato appuntamento a 66 cittadini, due dei quali al loro domicilio, appartenenti alle categorie degli ultraottantenni, degli estremamente vulnerabili e degli anziani con età compresa tra i 70 e i 79 anni».


La somministrazione è stata fatta con Pfizer per le prime due categorie e con AstraZeneca per la terza. 
«Ovviamente programmeremo nuove sedute di pari passo con l’estensione della popolazione vaccinabile a livello nazionale – spiega Porrà –. Con l’occasione vorrei ringraziare il sindaco Marida Bessi per la preziosa collaborazione nell'organizzazione complessiva della campagna vaccinale e il nostro personale: i due medici, Giulio Cassano e Nicolò Ghiozzoli, e i due infermieri, Fabio Baroncini e Adriana Casini, che hanno la dato la loro disponibilità per assicurare questa prima parte di vaccinazioni sull’isola». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA