La polizia municipale salva sei cani rimasti senza cibo e acqua: una denuncia

La polizia municipale sul posto

Livorno: si trovavano in un alloggio per l'emergenza abitativa. Il reato ipotizzato è maltrattamento di animali: "Giardinetti e locali pieni di feci e urina"

LIVORNO. Dopo le numerose segnalazioni dei cittadini livornesi nella mattinata di venerdì 23 aprile la polizia municipale e l'Ufficio tutela animali ha messo salvo e sequestrato sei cani, nell'ambito di un servizio di polizia per accertare il reato di maltrattamento di animali (art 544 ter del codice penale).

I sei quattrozampe sono stati trovati all'interno di un un appartamento per l'emergenza abitativa del Comune, "in condizioni igieniche pessime e totalmente privi di acqua, a eccezione del fondo giacente nel water che a stento riuscivano a raggiungere con i musi". "Non era presente cibo - prosegue il Comune e sia la casa che il giardinetto erano completamente cosparsi di feci e urina".