Addio a Ferruccio Rosini, il pittore impressionista è scomparso a 89 anni

Ferruccio Rosini, morto a 89 anni

Livorno: nato nel quartiere di Ardenza nel 1932, ha sempre vissuto in via del Mare. Insegnò alla Fondazione Trossi Uberti

Lutto nel mondo dell’arte per la scomparsa a 89 anni di Ferruccio Rosini, maestro che ha fatto della pittura espressione artistica di una società in continua evoluzione, con il suo apprezzato stile impressionista. L’artista è morto due giorni fa, con il funerale che si è celebrato ieri mattina alla camera mortuaria dell’ospedale.

Nato in una famiglia di operai nel 1932 ad Ardenza, ha sempre vissuto in via del Mare e ha esordito nel mondo artistico nel 1953, lavorando per quasi 70 anni. A partire dal 1981 ha insegnato alla Fondazione Trossi Uberti. «Le sue opere parlano da sé – si legge in un sito Internet a lui intitolato – facendo nascere emozioni e trasmettendo attraverso la loro forma unica e irripetibile una visione del mondo che tocca nel profondo la sensibilità di chi le osserva: l’universalità dell’arte sta in questa capacità di comunicare al di là delle barriere di tempo spazio cultura, con linguaggi diversi eppure comprensibili sempre». —