Insulta la vicina per le scale e lei esasperata lo prende a calci

L'intervento dei carabinieri in via del Cardinale

Livorno: sono dovuti intervenire i carabinieri nella zona del mercato. La protesta di una donna che vive nel palazzo: "Quell'uomo l'ho già denunciato 20 volte..."

LIVORNO. Si sono incrociati per le scale del palazzo dove vivono, in via del Cardinale. Lei una donna di 54 anni, lui un uomo di 72. Due vicini di casa che, evidentemente, non nutrono buoni rapporti fra di loro. «Cosa sta facendo, sta tirando pane e formaggio sul pianerottolo, guardi che è già pieno di topi qua...», gli dice la cinquantaquattrenne infastidita dal (presunto) ennesimo episodio sgradito che accade in quel condominio della zona del mercato.

«Tu non sei una donna, sei un uomo!», così, urlando, avrebbe reagito il settantaduenne, che per tutta risposta sarebbe stato colpito dalla donna con tre calci nel fondo schiena, prima dell’arrivo dei carabinieri, che attorno a mezzogiorno di sabato 27 febbraio hanno riportato la calma. Nessuno, a quanto emerge, avrebbe avuto bisogno delle cure dei soccorritori del 118, per altro presenti in zona con un mezzo della Misericordia di via Verdi per altri servizi.

Non è comunque la prima volta che in quel palazzo accadono episodi simili. «Questa persona – afferma una delle abitanti che però è estranea a quest’ultima vicenda, Teresa Corcos, riferendosi al settantaduenne – continua negli atti persecutori nei miei confronti e così sta proseguendo anche con il resto del condominio. Vorrei che le istituzioni fossero più veloci nelle controversie giudiziarie, visto che io sono 20 anni che faccio denunce e nulla è cambiato». —