Inseguito su uno scooter rubato si schianta sulla volante e picchia un poliziotto: arrestato

Agenti della polizia (foto Marzi)

Livorno: caos fra via Palestro e piazza Due Giugno. Il trentatrenne accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ricettazione, guida senza patente e danneggiamento

LIVORNO. Era a bordo di uno scooter rubato, lungo via Palestro. Quando ha cercato di fuggire da una volante della polizia, provocando un incidente. E scappando a piedi, dopo che gli agenti gli avevano ormai sbarrato la strada e un poliziotto dopo essere stato picchiato è stato dimesso dall’ospedale con una prognosi di cinque giorni. 

Un marocchino di 33 anni è stato arrestato dalle volanti della polizia di Stato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ricettazione, guida senza patente e danneggiamento. L’inseguimento è scattato attorno alle 11.45 di lunedì 22 febbraio in via Palestro ed è poi proseguito in via Galilei e in piazza Due Giugno, di fronte all’istituto Orlando.
 
Alle operazioni ha partecipato anche la polizia municipale, che si è occupata dei rilievi dell’incidente, mentre gli agenti delle volanti hanno catturato il fuggitivo. Lo scooter rubato è stato poi restituito al proprietario ieri mattina stessa. Stamani, in tribunale, si terrà l’udienza di convalida dell’arresto.