Bagnina di 18 anni si butta in mare col sup in camicia e jeans per salvare un surfista

Martina Lottini appena tornata dopo il salvataggio (foto Silvestri)

Livorno: Martina Lottini ha remato per un'ora per contrastare il vento e la corrente salvando un ventenne con un problema alla vela

LIVORNO. Ha preso il primo sup che c'era sulla spiaggia dei Tre Ponti e si è buttata in mare in jeans e camicia per salvare un surfista in difficoltà. Un'ora a remare contro il vento di scirocco, che non era certo favorevole in quel frangente. Al freddo e al buio, visto che il salvataggio - iniziato alle 16.45 di venerdì 19 febbraio - si è concluso verso le 18. Per fortuna nel migliore dei modi.

Protagonista una bagnina livornese di 18 anni, Martina Lottini. Sulla spiaggia dei Tre Ponti con gli amici, vedendo il ragazzo andare sempre più al largo, non si è tirata indietro e si è buttata in mare, sul sup, così come era vestita. "Non avevo la muta, mi sono bagnata parecchio - racconta - e quando l'ho raggiunto mi sono resa conto che aveva un problema tecnico alla vela e da solo non sarebbe mai riuscito a rientrare sulla spiaggia dei Tre Ponti".

La ragazza, insieme a lui, remando è riuscita ad aiutarlo. Insieme, infatti, dopo un'ora sono riusciti ad arrivare alla secca dell'Accademia: "Poi, a piedi, siamo tornati a terra". Il ragazzo, un suo amico di 20 anni, l'ha ringraziata più volte. Perché se non si fosse buttare in mare, al freddo e al buio, avrebbe avuto grosse difficoltà a rientrare col windsurf.