Via le strisce blu, si parte dalle zone C e D, lavori a settembre: le strade interessate

Problemi di sosta in centro e in Venezia. Il Comune pensa a cancellare gli stalli e a mettere un’unica linea bianca

Raffiche di controlli, posti bianchi nelle Ztl entro inizio ottobre e stretta sugli abusivi della sosta selvaggia. L'assessora alla mobilità Giovanna Cepparello racconta a Il Tirreno le prossime tappe di un percorso iniziato in questa settimana di Ferragosto con lo "sbiancamento" di Santa Trinita e del parcheggio di via Sant'Anna: «Non "faremo sparire" le strisce blu dal centro, sarà un lavoro di regolarizzazione che porterà nuovi posti auto».

IL PROGRAMMA DEI LAVORI


«Il via ai nuovi cantieri, Covid-19 permettendo, è previsto per metà settembre», spiega l'assessora preventivando anche la durata dei lavori: «Finiremo verso ottobre». In cima alla lista delle priorità del Comune ci sono le Zone a traffico limitato indicate con le lettere C e D, le prime che potranno godere dello "sbiancamento" gratuito al costo di poche settimane di disagi alla sosta. La zona C si estende fra via Buontalenti, via dei Carabinieri, via dei Cavalieri, via della Coroncina, via Pietro Cossa, via Cosimo Del Fante (nel tratto fra via Buontalenti e piazza Guerrazzi), via di Franco, via dei Fulgidi, piazza Guerrazzi (nel tratto fra via Cosimo Del Fante e via della Misericordia), gli scali Aurelio Saffi (nel tratto fra piazza Cavour e il ponte sul fosso Mediceo che costituisce il prolungamento di via Augusto Novelli), via della Misericordia, via Rossini, via Santa Fortunata, via Sant'Omobono, e infine via Serristori. La zona D comprende piazza Ilio Barontini, via del Bastione, piazza Elia Benamozegh, via Conte Luigi Cadorna, via Dario Cassuto, via Giuseppe Chiarini, via delle Commedie (nel tratto fra via San Francesco e via San Sebastiano), via Francesco Crispi, largo Emanuele Filiberto di Savoia, via dei Fanciulli, largo Fratelli Rosselli, via dei Lanzi, via del Mulino a Vento, via Nedo Nadi, via Piave, via San Francesco, via Eugenio Sansoni, via del Tempio, via Tre Novembre (nel tratto fra via Cadorna e via San Sebastiano), piazza Pietro Vigo, e da ultima via Alessandro Volta.

LE IDEE PER LA NUOVA SOSTA

«I residenti del Centro e della Venezia sono stati penalizzati mentre dovrebbero essere i primi a essere tutelati. Il nostro obiettivo è quello di aumentare i posti disponibili, e per raggiungerlo... toglieremo gli stalli», premette Cepparello, anticipando le soluzioni al vaglio in alternativa alle strisce blu: «Per legge un parcheggio deve avere una dimensione tale da permettere a un Suv – per capirsi – di sostare entro le linee; ma quando al posto del Suv ci sono auto più piccole si creano degli spazi che non possono essere sfruttati. Ecco perché pensiamo di togliere le linee – dove possibile – e lasciare un'unica strisca (bianca, ovviamente) a delimitare l'area di sosta, in modo che i residenti possano "autoregolarsi". Dove invece non sarà possibile torneremo al "pettine"».

CONVENZIONE CON TIRRENICA MOBILITÀ

«L'accordo rivisto nei mesi scorsi dal sindaco Luca Salvetti con i vertici dell'azienda procede bene: le tariffe della sosta sono state modificate, il resto sta andando a regime. Del resto proprio Tirrenica si era opposta più volte alla decisione della vecchia giunta di realizzare gli stalli blu nelle Ztl». L'assessora torna infatti sulle anomalie riscontrate dalla società nella gestione della sosta nelle Zone a traffico limitato: «Anche loro non si aspettavano certo di trovare degli abusivi negli stalli blu, che in questo modo hanno contribuito a ridurre la disponibilità di parcheggi per i residenti».

LE ANTICIPAZIONI

«Con la realizzazione della ciclabile in via Galilei si fa sempre più concreta l'idea di ricavare altri posti auto dietro alle scuole, unendo i due parcheggi che già esistono in via Zola e via Terreni», ricorda ancora Cepparello: «Per ottobre, con la fine dei lavori nell'area intorno al Cisternone, il posteggio Del Corona diventerà finalmente più accessibile. Stiamo lavorando a un piano per facilitare l'accesso al parcheggio per gli automobilisti in transito su viale Carducci». —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi