Sequestrata la terrazza di "Precisamente a Calafuria": indagato l'amministratore unico

Una parte della terrazza del locale "Precisamente a Calafuria" (foto Marzi)

Livorno: è accusato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo. Il provvedimento notificato dalla polizia amministrativa della questura

LIVORNO. Sequestrata la terrazza del locale "Precisamente a Calafuria", sul Romito. La divisione polizia amministrativa e sociale della questura martedì 11 agosto ha eseguito il decreto, notificandolo all'amministratore unico della Gest, la società che gestisce la discoteca.

L'imprenditore è stato indagato per il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e per il testo unico della pubblica sicurezza, poiché in qualità di amministratore e gestore del locale organizzava feste ed eventi sulla terrazza della discoteca senza la certificazione di agibilità. Certificazione che la società aveva richiesto agli uffici del comune, che avevano risposto negativamente, escludendo la possibilità di ampliare la capienza del locale per le attività di sala da ballo.

In questo contesto il gestore del locale “Precisamente a Calafuria” è stato ritenuto responsabile della mancata osservanza delle prescrizioni dell'autorità competente in materia di tutela dell'incolumità pubblica.