Nella strage di Bologna morì una livornese. Quarant’anni in attesa di verità e giustizia

2 agosto 1980: la stazione di Bologna devastata dalla bomba. A destra: Rolando Mannocci e Lina Ferretti

Il marito ferroviere raccontò ai cronisti del Tirreno: «Ho notato quei due giovani con gli zaini, non mi piacevano per niente»