Lasciano Rianimazione i primi pazienti: «Ma servono 20 giorni e i rischi sono alti»

Roncucci racconta la battaglia quotidiana in terapia intensiva. «Agiamo su due fronti: il virus e l’infiammazione che scatena. L’obiettivo è evitare l’intubazione, perché tutto quel tempo in ventilazione meccanica espone a una serie di infezioni»