Il pediatra: «Attenzione ai sintomi dei bambini, potrebbero essere spia del coronavirus in famiglia»

Paolo Biasci: «I più piccoli sono chiusi in casa da 20 giorni, se hanno febbre, tosse oppure diarrea è un campanello d’allarme per i genitori»