Coronavirus, il volontario livornese nell’orrore di Bergamo: «Costretti a soccorrere chi può sopravvivere»

Con un collega ha fatto servizio in Lombardia: «Peggio di un terremoto, è una guerra contro un nemico invisibile. Un'anziana ci ha chiesto di morire nel letto accanto al marito...»