Morti per l'alluvione, via al processo all'ex sindaco: il Comune responsabile civile

Livorno, in tribunale è inziata l'udienza preliminare anche nei confronti dell'ex comandante della Muncipale. Amesse come parti civili i famiiari delle vittime

LIVORNO. È stata ammessa dal gup di Livorno Marco Sacquegna la costituzione delle sedici parti civili nel processo per l'alluvione del settembre 2010, dove morirono otto persone. Per la vicenda sono imputati di omicidio colposo plurimo l'ex sindaco Filippo Nogarin e l'ex comandante della polizia municipale Riccardo Pucciarelli all'epoca a capo della protezione civile comunale. Tra le parti civili i familiari e parenti delle vittime.

Inoltre il giudice Sacquegna su istanza delle parti civili ha autorizzato la chiamata del responsabile civile nella sola istituzione del Comune di Livorno mentre ha rigettato istanze in relazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla Regione Toscana e alla Provincia di Livorno. Disposte le notifiche di rito. L'udienza preliminare proseguirà il 18 marzo. In aula era presente Nogarin mentre per Pucciarelli c'era solo il difensore.