Nasconde la cocaina nella cintura dei pantaloni: denunciato

Livorno, il controllo della poliza in via della Pina d'Oro dopo una segnalazione al 113, sequestrati anche i soldi e il cellulare del 33enne 

LIVORNO. Nascosti sotto la cintura sedici dosi di cocaina pronte per essere vendute, ma anche 360 euro e il cellulare attraverso cui gestiva l'attività di spaccio. La polizia ha arrestato nella notte di sabato 21 settembre un tunisino di 33 anni senza fissa dimora in Italia. A far scattare il controllo una  telefonata al 113 che parlava di una persona sospetta in via della Pina d'Oro.

Quando gli agenti sono arrivati  in zona l'uomo ha tentato di  nascondere, all’interno dei pantaloni, un involucro trasparente. Bloccato e perquisito, all’interno della cintura dei pantaloni, venivano trovati 16 involucri con altrettanti dosi di cocaina, pari a un peso di poco meno di quattro grammi. Oltre alla droga sono stati sequestrati anche  360 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio, nonché un telefono cellulare con messaggi che proverebbero l'attività illecita. Veniva inoltre rinvenuta nella disponibilità dell’indagato una tessera sanitaria intestata ad una ragazza livornese che, da immediati accertamenti è risultata essere stata rubata. Il 33enne è stato  denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ricettazione e clandestinità.

Subito dopo, ottenuto il nulla osta all’espulsione da parte della magistratura, l’Ufficio Immigrazione notificava allo straniero un nuovo decreto di espulsione ed ordine di abbandonare il territorio nazionale. In vista del perfezionamento delle procedure di rimpatrio, l'uomo è stato accompagnato coattivamente presso un Centro di Permanenza per il Rimpatrio.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi