Prende contromano la bretella della Fi-Pi-Li, muore giovane calciatore

Un intervento del 118 (foto d'archivio). Nel riquadro, Nicola Fiorenzani con la maglia dell'Acciaiolo

Livorno: il ventunenne viaggiava in moto, violentissimo l'impatto con un'auto. Il giovane era cresciuto nella Pro Livorno Sorgenti e ora giocava nell'Acciaiolo in Seconda categoria 

LIVORNO. Stava tornando a casa in motorino dopo una serata trascorsa con gli amici, quando all’improvviso, forse a causa di una distrazione, ha preso contromano la rampa del raccordo che collega la Fi-Pi-Li alla Variante Aurelia, schiantandosi contro un’auto con a bordo due ragazze, rimaste illese.

La tragedia si è consumata alle 4 della notte fra sabato e domenica quando è morto a 21 anni Nicola Fiorenzani, attaccamte dell’Acciaiolo Calcio di Fauglia che da meno di due mesi lavorava come bagnino alla Siesta di Calambrone.

Il ragazzo, che abitava in via delle Sorgenti, era molto conosciuto in città, soprattutto nell’ambiente calcistico, visto che ha militato per anni nel Pro Livorno Sorgenti. Nicola è morto sul colpo. Troppo violento lo schianto, avvenuto frontalmente a causa di un errore nell’imbocco della rampa della Fi-Pi-Li.



L’immediato arrivo dell’ambulanza della Svs di via San Giovanni, con il medico del 118 a bordo, chiamata dalle due donne che erano a bordo dell’auto, purtroppo non è servito a niente. Per Fiorenzani non c’è stato niente da fare: troppo gravi le ferite riportate, nonostante indossasse il casco. Sul posto è arrivata anche la polizia stradale avvertita da un agente della questura fuori servizio, che in quel momento stava passando di lì. La pattuglia – coordinata dalla dirigente Agnese Pane – ha svolto tutti i rilievi necessari, accertando che il ventunenne stava percorrendo la rampa in senso contrario. Impossibile capirne il motivo. Per accedervi, per altro, bisogna curvare in modo innaturale.

Le due ragazze a bordo della macchina, che rientravano da una serata trascorsa insieme a delle amiche, hanno visto il 21enne troppo tardi, non riuscendo a evitarlo. Sequestrato il motorino per chiarire meglio la dinamica di quanto accaduto.

Nicola, con ancora 22 anni da compiere tra un paio di mesi, dopo essere cresciuto nelle giovanili della Pro Livorno Sorgenti, da due anni era entrato a far parte della formazione gialloblu, in prestito dalla società livornese. Un attaccante rapido, veloce e con il senso del gol, Nicola si era già ben distinto nello scorso torneo ed era pronto e carico per iniziare questa nuova stagione. Alla famiglia vanno da parte di tutta la società Acciaiolo Calcio, stretta nel dolore per la perdita di Nicola, le più sentite condoglianze per questa tragica vicenda". 

La partita Acciaiolo-Pisa Ovest che si doveva disputare oggi, domenica 15 settembre alle 15,30 a Fauglia, è stata rinviata per lutto.