Andrea Romiti, il ragazzo dei Pancaldi cresciuto in fretta e babbo a vent’anni

Il candidato sindaco del centrodestra, poliziotto buono e cattivo («dipende dalle situazioni») innamorato della famiglia e della politica. L’infanzia piena d’amore nonostante la perdita del padre da piccolo, lo sport, la militanza da An a FdI