Quei disegnini sul murale dedicato a Fattori: nessun vandalismo

Livorno, dopo la segnalazione di alcuni lettori su un presunto vandalismo sull'opera di Mart tra via Forte Cavalleggeri e via San Jacopo abbiamo verificato che si tratta di parte integrante del murale

LIVORNO. Dopo la segnalazione di alcuni lettori su un presunto vandalismo sull'opera di Mart tra via Forte Cavalleggeri e via San Jacopo abbiamo verificato che si tratta di parte integrante del murale dedicato a Giovanni Fattori all'angolo tra via Forte dei Cavalleggeri e via San Jacopo in Acquaviva, a due passi dall'ingresso del museo. 

La denuncia ha iniziato a circolare sulla pagina Facebook "Sei livornese se...", dove molti utenti hanno manifestato il loro sdegno per "l'ennesimo schiaffo alla bellezza". Per fortuna non c'è stato nessun atto vandalico, però anche anche noi del Tirreno abbiamo inizialmente rilanciato questa falsa notizia che è rimasta online per sei minuti finché non abbiamo scoperto che si trattava, appunto, di una bufala. Per questo ci scusiamo con i lettori, l'artista e le persone che hanno contribuito a realizzare il murale.

L'opera è stata donata alla nostra città dall'International Propeller Club Porto di Livorno mercoledì 24 aprile: “È un dono che abbiamo fatto a Livorno – sottolineava la presidente Maria Gloria Giani Pollastrini all'inaugurazione – Se sei un livornese e ci credi e la ami non puoi non amarne anche i contorni. E perciò anche l'adozione dei muri.”

Quel tratto di muro, come ha ricordato l'assessore Francesco Belais, era veramente degradato e ci spiccavano pure alcune svastiche. Applicando la tecnica della stencil-art l'autore Mart ha creato un percorso pittorico che inizia con una sorta di ingresso al Museo mentre sulla parete si staglia la figura di profilo di “Yorick figlio di Yorick” al secolo Pietro Coccoluto Ferrigni, il grande giornalista e scrittore livornese qui ritratto rifacendosi al famoso dipinto di Vittorio Corcos.