Chiude il poliambulatorio: dieci giorni di disagi tra Cup e prelievi

Persona in attesa degli esami in ospedale (foto d'archivio)

Livorno: parte il trasloco delle attività da viale Alfieri al settimo padiglione. L’Asl ai livornesi: «Evitate esami del sangue se non urgenti»

LIVORNO. Iniziano i dieci giorni più difficili della sanità livornese: chiude infatti il Poliambulatorio a causa dei lavori che lo trasformeranno in una Casa della Salute. Il cantiere durerà trenta mesi e le attività attualmente dislocate in viale Alfieri saranno smistate altrove: in particolare il Cup e i prelievi al 7° padiglione, mentre Diabetologia andrà al 4°.

Stamani inizierà il trasloco di Cup e centro prelievi: per dieci giorni, fino a mercoledì 27, i due servizi saranno sospesi in viale Alfieri e l’utenza dovrà rivolgersi ai distretti di Salviano (in via Peppino Impastato) oppure di Fiorentina. Resta chiuso invece, sempre per lavori, il distretto di Ardenza.


Di quattro strutture esistenti ne funzioneranno dunque soltanto due. I disagi saranno inevitabili e non a caso l’Asl ha chiesto ai medici di famiglia di evitare di prescrivere richieste non urgenti in modo da non ingolfare gli sportelli. Non solo: si chiede anche ai livornesi di evitare che non abbiano necessità urgenti a rinviare i prelievi del sangue e a limitare l’uso degli sportelli. Dal canto suo l’azienda ha allungato gli orari dei due unici distretti funzionanti e rafforzato il personale.

«Ad essere aumentati saranno sia i servizi sanitari che quelli amministrativi grazie al rafforzamento del personale presente e all’ampliamento degli orari di apertura - garantisce l’Asl in una nota -. Ci saranno quindi un numero maggiore di box prelievi in funzione e gli sportelli di prenotazione e disbrigo di altre pratiche rimarranno a disposizione anche nel pomeriggio». Il distretto di Salviano sarà straordinariamente aperto anche sabato mattina 23 febbraio. Nel pezzo in basso di questa pagina il lettore potrà trovare una guida con tutti i servizi, i luoghi e gli orari in cui saranno erogati.

COSA RESTA IN VIA ALFIERI

Al padiglione 24 resteranno per il momento alcune attività fra le quali il consultorio, la diabetologia e, in generale, tutte quelle che non venivano garantite al piano terra dell’edificio. Resteranno operative, inoltre, anche il servizio che si occupa di Ferite Difficili che svolgerà regolare servizio negli ambulatori utilizzati fino ad oggi e la consegna e il ritiro delle provette per gli esami screening (Corat) che sarà effettuato al primo piano (ma si potrà continuare a fare anche nei due distretti).

COME NON FARE LA FILA

Soprattutto in questi giorni è opportuno ricordare le modalità di accesso ai servizi alternative rispetto ai tradizionali sportelli. In particolare si possono prenotare visite ed esami (inclusi i prelievi Tao) tramite il CupTel che risponde al numero 0586-22.33.33 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 13 oppure rivolgersi alle farmacie abilitate. Non sempre le linee sono libere immediatamente, magari ci sarà da aspettare un quarto d’ora o qualcosa di più ma ne vale la pena rispetto alla fatica di arrivare a Salviano o Fiorentina e farsi magari un’ora di fila. Anche il ticket si può pagare senza andare allo sportello, tramite le casse automatiche (quelle rosse solo per pagamenti elettronici, mentre quelle blu anche in contanti) e i totem PuntoSì (solo con le carte di credito). E poi proprio ai Totem dell’ospedale e delle farmacie si possono stampare i referti delle analisi del sangue e di altro tipo.

RADIOLOGIA IN OSPEDALE

Per quanto riguarda gli esami di radiodiagnostica è stata prevista una postazione aggiuntiva per la prenotazione degli esami collocata nei locali dell’accettazione della Radiologia, al pian terreno del palazzo principale dell’ospedale, sulla sinistra dopo l’ingresso che sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12.

DA GIOVEDÌ 28 TUTTO OK

Il trasloco durerà 10 giorni, da oggi fino a mercoledì 27. Da giovedì 28 febbraio le attività del poliambulatorio dovrebbero ripartire regolarmente nei nuovi locali provvisori, che per 30 mesi ospiteranno Cup e prelievi, al pian terreno del 7° padiglione, proprio dietro l’attuale struttura, che in questi mesi è stato oggetto di un profondo restyling. Diabetologia invece si sposterà nelle prossime settimane al 4° padiglione.