Maxi frode fiscale, chiesti quattro anni e mezzo per l’ex patron della Labronica

Maurizio Bianchi è accusato di essere a capo di un’associazione per delinquere che in sette anni ha prodotto 60 milioni di fatture false e aveva il quartier generale in via Pera