8mmezzo, miniera di vecchi filmini finalista a #NatiPer

Una sfida tra progetti che facendo leva sull'innovazione tecnologica, si pongono l'obiettivo concreto di supportare l'ambiente, la cultura, le persone e la salute

LIVORNO. Si chiama 8mmezzo, ed è un progetto tutto livornese: raccogliere vecchi filmini in superotto, restaurarli gratuitamente e tenerne una copia per realizzare una sorta di archivio sulla citttà e sul territorio. Il coordinatore del progetto è Michele Lezza, regista e documentarista. Con lui ci sono Francesco Pacini responsabile del laboratorio, Sarah Bovani che si occupa dell'archivio, Giorgio Trumpy che ha il ruolo di ricercatore, tutti sui 35 anni, giovani con la passione del passato. pe. Ora per 8mmezzo, che è nato poco più di un anno fa senza nessun tipo di finanziamento, si aprono nuove prospettive. Il progetto infatti è stato selezionato tra gli 8 finalisti del concorso #NatiPer.

Fino al 7 ottobre, è possibile votare online la propria video-storia preferita.Il concorso #NatiPer  è promosso da Axa talia ed è dedicato a progetti d'innovazione sociale e idee capaci di guardare lontano. Tra queste 8mmezzo, il progetto dell'omonima start up di Livorno che si propone come punto di riferimento per ritrovare, digitalizzare, restaurare, catalogare e archiviare su piattaforma online i filmati girati in pellicola 8mm e super8mm. I vecchi filmati di famiglia costituiscono infatti un immenso patrimonio di testimonianze, ma tutti quelli girati tra gli anni '30 e '80 rischiano di sparire sia per la graduale scomparsa di appassionati della pellicola, sia per la conservazione delle pellicole in luoghi inadeguati. I materiali saranno recuperati attraverso il concorso "Scova in soffitta" e tutti coloro che porteranno le loro bobine riceveranno gratuitamente, previa cessione dei diritti, la versione digitalizzata su supporto dvd.

8mmezzo e gli altri 7 progetti arrivati in finale rappresentano uno spaccato significativo del panorama innovativo italiano (sia a livello geografico, sia per la varietà di temi proposti) e sono stati sviluppati da singoli cittadini, start up e associazioni che ogni giorno lavorano con l'obiettivo di anticipare il futuro e proteggere meglio la società, in linea con la missione di Axa Italia. Idee e progetti ambiziosi che, facendo leva sull'innovazione tecnologica, si pongono l'obiettivo concreto di supportare l'ambiente, la cultura, le persone e la salute. #NatiPer, lanciato lo scorso aprile, ha chiamato a raccolta gli innovatori e i sognatori italiani per dar voce alla loro visione innovativa del domani e premiare il progetto con maggior impatto sociale con un premio finale del valore di 50.000 euro. La piattaforma www.natiperproteggere.it (il sito d cui si può votare) è così diventata un luogo di condivisione di idee e notizie rilevanti, innovative e attuali, legate alle categorie del concorso e non solo. 328 progetti ricevuti quest'anno, quasi 1.000 sommando anche le precedenti edizioni.

Un risultato che mette in evidenza uno scenario italiano di innovatori dinamici e dal grande potenziale. Gli 8 progetti finalisti selezionati dalla giuria tecnica, sono stati poi trasformati in video-storie (vedi scheda allegata). Queste sono visibili online su natiperproteggere.it, dove gli utenti possono votarle esprimendo la propria preferenza e il proprio supporto al progetto che giudicano più innovativo e con il maggior impatto sociale. È possibile votare una sola volta al giorno, fino al 7 ottobre. Come da regolamento, sarà il voto del pubblico, incrociato a quello della giuria tecnica, a decretare - entro il 14 ottobre - il progetto vincitore di #NatiPer che si aggiudicherà il premio del valore di 50.000 euro che prevede un periodo di formazione presso Impact Hub Milano - "Incubatore Certificato di Startup Innovative" e, a scelta, un Investor Tour presso quattro sedi europee di Impact Hub per presentare il proprio progetto ad un pubblico di investitori o l'acquisto di strumentazione specifica per portare a termine il proprio progetto.
Per votare 8mmezzo basta collegarsi a questa pagina web