Militare arrestato per stalking

Guardiacoste sorpreso sotto l’abitazione della ex fidanzata a Collesalvetti. Il giudice ha disposto i domiciliari

LIVORNO. Militare della Capitaneria di porto arrestato per stalking. Un sottocapo della guardia costiera di trent’anni è finito in manette per molestie nei confronti di una ragazza. Il giovane, che lavora nel settore operativo, è stato arrestato mercoledì dalle forze dell’ordine a Collesalvetti. Il nome dell’arrestato non è stato diffuso.

Alle forze dell’ordine s’è rivolta la ex fidanzata del giovane da tempo vittima delle molestie e delle minacce di lui, che non aveva accettato la separazione. Il trent’enne, infatti, da tempo si presentava sotto casa di lei, la aspettava, sottoponendola a richieste insistenti di incontri. La contattava in continuazione anche attraverso messaggi e telefonate. La ragazza, esasperata e provata dalle molestie, quando per l'ennesima volta se l’è trovato sotto casa, ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine che hanno inviato sul posto una pattuglia. Gli investigatori hanno così sorpreso il giovane in flagranza di reato e per lui sono scattate le manette. Come stabilito dal giudice, nei confronti del trentenne - che è già noto alle forze dell'ordine per altri episodi - sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Il militare, che in questo periodo in base a quanto appreso non è in servizio per motivi di salute, è stato sottoposto anche ad altri accertamenti e perquisizioni: gli investigatori stanno ricostruendo il caso e quindi stanno raccogliendo documenti che permettano di risalire ad altri eventuali precedenti episodi. Il giovane arrestato è in attesa del giudizio per direttissima.