Gli Amici di Barca incontrano Raspanti E Fontana verso Bl?

LIVORNO. Dopo avere incontrato il candidato sindaco del Pd, Marco Ruggeri, il gruppo livornese degli Amici di Barca, guidato dall’ex presidente della Provincia Claudio Frontera, incontrerà anche al...

LIVORNO. Dopo avere incontrato il candidato sindaco del Pd, Marco Ruggeri, il gruppo livornese degli Amici di Barca, guidato dall’ex presidente della Provincia Claudio Frontera, incontrerà anche al candidato sindaco della coalizione di sinistra, Andrea Raspanti (Buongiorno). Tutto mentre si fanno sempre più insistenti le voci di una simpatia del presidente del Ctt (ex Atl) Alfredo Fontana proprio per la coalizione guidata da Raspanti.

Pezzi del Pd - e della nomenklatura Pd - che si stanno staccando da via Donnini in direzione Bl? La resa dei conti tra Fontana e il segretario dei democratici (nonché candidato al consiglio comunale) Jari De Filicaia non è un mistero. I due se ne sono dette parecchie, anche pubblicamente. E la notizia di una telefonata fatta negli ultimi giorni da Fontana a Raspanti ieri ha scatenato il chiacchiericcio nelle stanze di via Donnini.

Fontana non si sbilancia, ma le sue parole tradiscono freddezza: «Sono iscritto al Pd, fino a ora, nonostante tutto. Cosa voterò? Il voto è segreto...». Si sa che Fontana è vicino a Frontera, volto degli Amici di Barca. E proprio un appuntamento messo in calendario dal gruppo che si ispira all’ex ministro Pd non è passato inosservato nei corridoi della politica. Il gruppo tempo fa ha inviato a tutti i candidati a sindaco dieci domande sulla città. «Il nostro – premette Frontera – è un gruppo informale, non abbiamo tutti le stesse opinioni, anche su questo voto, siamo persone unite da alcuni contenuti. E proprio su quei contenuti abbiamo lavorato...». Il gruppo, nato nell’alveo del centrosinistra («ma non siamo una corrente»), ha invitato Ruggeri, «c’è stato un bel confronto, un dibattito». Ma tra tutti i candidati, l’unico altro che incontrerà (a due settimane dal voto e da un possibile ballottaggio) è proprio Raspanti. «Ci ha chiesto lui di incontrarci – dice Frontera – e abbiamo ritenuto che non ci fosse motivo per dire di no a un candidato che ha preso sul serio le nostre domande». Così sono stati spediti gli inviti: stesse invitati, stessa location, ma il 14 maggio, nella sede degli Amici dei Musei. È annunciato anche un intervento di Fontana...

Ma Raspanti sottolinea: «Sia chiaro che noi siamo stati cercati, non viceversa!».

©RIPRODUZIONE RISERVATA