«Facebook ha diffusione incontrollata» per il giudice è come un giornale

Sentenza storica a Livorno: depositate le motivazioni sulla diffamazione verso l’ex datore di lavoro sul Web. «Un numero indeterminato di persone può vedere il messaggio»