La città degli sportivi non è per cuori deboli

Migliaia di praticanti ma solo quattro impianti comunali hanno il salvavita. Toccherà alle società che li gestiscono mettersi in regola. Dubbi sulle scuole