Controlli anti-Covid, rivolta dei giovani in piazza Attias: calci e pietre contro le forze dell'ordine - Video

Livorno, alcuni giovani hanno scagliato sassi contro le macchine di carabinieri e polizia municipale, momenti di altissima tensione ripresi da un video

Livorno, aggressione alle forze dell'ordine in piazza Attias durante i controlli

LIVORNO. Un pomeriggio di controlli. Che si è trasformato presto in una scena da far west. E' successo nel pomeriggio di martedì 20 ottobre in piazza Attias. La scena è stata ripresa da un cittadino con il cellulare. Si vedono le auto dei carabinieri in piazza, e poi inizia il parapiglia con un gruppo di giovani. Carabinieri e municipale vengono presi d'assalto, e mentre si allontanano, qualcuno lancia sassi in direzione delle auto delle forze dell'ordine, colpendole.

I carabinieri sono arrivati in piazza Attias in seguito a una segnalazione di assembramenti senza mascherina. Una volta sul posto, hanno cominciato a svolgere la normale attività di controllo nei confronti dei ragazzi presenti. Ma quando hanno chiesto i documenti a uno di loro - secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine - quest’ultimo ha reagito in maniera scomposta, facendo schizzare alle stelle la tensione. I militari, allora, hanno deciso di accompagnarlo in caserma.

A questo punto è scoppiato il caos, con gli amici del giovane fermato che hanno cominciato a sferrare calci e pugni all’indirizzo dei militari - e agli agenti della polizia municipale intervenuti in supporto - per liberare l’amico ed evitare che venisse caricato sull’auto dei carabinieri.

La guerriglia è durata alcuni minuti. Fino a quando la macchina dei carabinieri è riuscita a lasciare la piazza, inseguita dal gruppo di ragazzi. I filmati girati da alcuni residenti saranno fondamentali per procedere all’identificazione delle persone coinvolte.