Giustizia, ok del Cdm alla fiducia sulla riforma Cartabia. Draghi: “Massima disponibilità ad ascoltare tutti”

 Il Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, ha votato all'unaniminità l'autorizzazione alla richiesta di fiducia sulla riforma del processo penale. A chiedere l'autorizzazione direttamente il presidente del Consiglio Mario Draghi.

“Ho chiesto l’autorizzazione a porre la fiducia in Parlamento quando si fosse arrivati alla discussione in aula – ha spiegato il premier Draghi in conferenza stampa, al termine del Consiglio dei ministri – C’è un testo approvato all’unanimità in Consiglio dei ministri e questo è il punto di partenza. Siamo aperti a miglioramenti di carattere tecnico. Qualora ci fossero dei miglioramenti tecnici – e siamo molto disponibili a questo, il ministro Cartabia è molto disponibile – il testo tornerà in consiglio dei ministri. Da parte del Governo c’è la massima disponibilità a sentire tutti”.

Il tema affrontato dalla riforma della giustizia è "difficile ma ineludibile, il problema della durata dei processi è grave in Italia", ha aggiunto la ministra della Giustizia Marta Cartabia nella conferenza stampa. 

(fonte: La Stampa)