L'arbitro della finale tra Inter e Juventus in aeroporto dopo la partita con lo zaino nerazzurro: scoppia la polemica

Daniele Doveri in aeroporto dopo la finale di Supercoppa tra Inter e Juventus: si vede chiaramente lo zaino dell'Inter sopra alla sua valigia

Le immagini immortalano il volterrano Daniele Doveri con un gadget del club di Milano: ma c'è una spiegazione

MILANO. L'arbitro della finale di Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus fotografato in aeroporto - dopo la partita - con lo zaino dell'Inter. Messa così, la vicenda si presta facilmente alla polemica sportiva. Ecco perché le immagini di Daniele Doveri - 44 anni, originario di Volterra, in provincia di Pisa - stanno scaldando i social network.

Ma facciamo un passo indietro. La finale si è giocata nella serata di mercoledì 12 gennaio allo stadio Meazza di Milano. Ha vinto l'Inter, che a un minuto dalla fine dei tempi supplementari ha trovato la rete del definitivo 2-1 grazie al cileno Sanchez. Una gara tirata fino all'ultimo, tra due squadre - e due tifoserie - rivali da sempre. Dopo il match, Doveri si è recato in aeroporto per fare ritorno a casa. E qualcuno lo ha fotografato, in attesa di imbarcarsi, con uno zainetto dell'Inter appoggiato sopra la valigia. La discussione si è accesa in un attimo sul web, ma c'è una spiegazione. In occasione di partite importanti, le società di casa - nel caso della Supercoppa, quindi, l'Inter - spesso e volentieri regalano gadget al direttore di gara. Quello tra le mani di Doveri, sarebbe dunque un semplice omaggio istituzionale. Ma intanto, tra i tifosi, l'atmosfera si è già scaldata fino a diventare rovente.