Foggia, botte e insulti ai bimbi in una scuola materna: maestra interdetta

Le indagini sono state svolte dai carabinieri della Stazione, coordinati dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese

Una maestra di scuola materna, 47enne, dell'Istituto Comprensivo Statale di Mattinata, in provincia di Foggia, è stata interdetta per 12 mesi dall'esercizio della professione di insegnante e di educatore socio pedagogico perché ritenuta responsabile di aver maltrattato abitualmente bimbi, suoi alunni, di età compresa tra i 2 e 5 anni. Le indagini sono state svolte dai carabinieri della Stazione, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia. Il provvedimento è stato notificato nei giorni scorsi all'indagata a seguito dell'ordinanza emessa dal Tribunale del Riesame di Bari. La vicenda venne alla luce alla fine del 2018, quando il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo raccontò ai carabinieri di aver ricevuto delle segnalazioni da parte di alcuni genitori allarmati dalle confidenze e dal comportamento dei propri figli che frequentavano la Scuola Materna. In particolare, la dirigente riferì di aver appreso che i genitori di una bambina avevano chiesto conto e spiegazione della presenza di un livido sulla natica della loro figlia. Da lì sono scattate le indagini. 

(fonte: La Stampa)