Eurovision 2022. I commenti a caldo dei primi dieci finalisti, la reazione della Pausini alla prima serata

Dopo il passaggio in finale, gli artisti hanno incontrato la stampa internazionale per parlare delle prossime esibizioni

TORINO. La prima serata di semifinale è stata un successo. Soprattutto di pubblico: il dato parla di 5.507.000 spettatori con il 27% di share. Un risultato mai toccato dalla manifestazione sulla tv pubblica italiana. Immediatamente dopo la proclamazione dei primi dieci finalisti, gli artisti hanno voluto condividere con la stampa le loro impressioni sulla performance e un commento a caldo sulla serata. Dopo alcuni brevi colloqui gli artisti hanno estratto a sorte in quale metà dello spettacolo finale di sabato parteciperanno.

Marius Bear con 'Boys do cry' (Svizzera) - si esibirà nella prima parte

"Esibirsi è stata molto dura: la canzone è bella ma stavo morendo di paura. Ho avuto molta pressione sulle mie spalle considerando il grande lavoro che è stato fatto l'anno scorso dal concorrente della mia nazione: dovevo esserne all'altezza". 

Rosa Linn con 'Snap' (Armenia) - si esibirà nella prima parte

"Per me rappresentare la mia nazione in questo contest è meraviglioso: sono una patriota e sono fiera di quello che sto facendo. Posso solo immaginare quanto le persone in questo momento siano felici in Armenia. Abbiamo passato degli anni molto difficili e la mia famiglai ha avuto dei lutti importanti: sono felice di portare qualche sorriso con il mio passaggio in finale"

Systur con 'Meo haekkandi sol' (Islanda) - si esibirà seconda parte

"Ci siamo molto esposte per la comunità trans perché una persona di noi ha appena fatto coming out e mio figlio si è rivelato da poco. Abbiamo voluto estendere un messaggio d'amore diretto soprattutto ai genitori che devono amare i loro figli per quello che sono: nel loro orientamento sessuale e nel loro genere, qualunque esso sia".

Monika Liu con 'Sentimentai' (Lituania) - si esibirà seconda parte

"Per me è veramente molto significativo essere la prima persona nella storia della competizione a portare una canzone in lituano in finale. Sono molto orgogliosa e per me è già un risultato. Sono proprio qui per questo: per far capire che non siamo Russia, non parliamo russo e che è cool essere lituani".

Maro con 'Saudade, Saudade' (Portogallo) - si esibirà nella prima parte

"Passare in finale dopo tutti i problemi con il covid che abbiamo avuto nei giorni scorsi è quasi miracoloso: sono molto contenta. Grandioso. E' bellissimo portare sul palco una canzone dedicata a mio nonno e cantarla con sei artiste meravigliose".

Subwoolfer con 'Give that wolf a banana' (Norvegia) - si esibirà nella prima parte

In pieno stile Subwoolfer, gli artisti non hanno detto una parola ma hanno fatto capire che si sono divertiti molto e che avrebbero festeggiato bevendo.

Amanda Georgiadi Tenfjord con 'Die together' (Grecia) - si esibirà seconda parte

"Salire su quel palco e fare la mia performance è stato meraviglioso. Un'esperienza incredibile. Sono quasi riuscita a sentire il pubblico"

Kalush Orchestra con 'Stefania' (Ucraina) - si esibirà nella prima parte

"Siamo felici per essere arrivati in finale e ringraziamo chi ci ha sostenuto. Ancora non sono riuscito a parlare con mia madre ma gli ho fatto mandare un messaggio. Per la finale dovremo essere molto concentrati: siamo qui per dimostrare che siamo vivi, che siamo bravi e che la cultura ucraina è fatta di bellezza. La nostra performance lo deve sottolineare".

Zbod si Zdub & Fratii Advahov con 'Trenuletul' (Moldavia) - si esibirà seconda parte

"Musica e parole sono state entrambe importanti ed entrambe hanno portato al passaggio in finale. Siamo felici che sia passato il nostro messaggio di amicizia e positività che è generalmente quello che viene veicolato da Eurovision. Grazie per tutto il lavoro che viene fatto dietro le quinte per portare questo show sul palco".

S10 con 'De diepte' - si esibirà nella prima parte

"La parte pià difficile della performance è stata la vulnerabilità: mostrarla sul palco è stata una sfida. Mi sono detta "al diavolo" e sono salita sul palco. Quando sono arrivata lì, ho sentito come se tutta la vita mi arrivasse addosso e mi sono emozionata".

Divertita e soddisfatta, Laura Pausini ha postato nella notte sui suoi profili social il feedback sulla prima semifinale: "Chi di voi era con noi in questa notte fantastica da Torino per l'Eurovision? Noi ci siamo divertiti, innamorati di queste prime canzoni e voi… cosa ne pensate? Ale, Mika ed io vi siamo piaciuti? È molto difficile non parlare mai in italiano ma queste sono le regole… ed è stato stupendo! Ci vediamo per la seconda semifinale giovedì 12 maggio. Occhi aperti, ci saranno tante sorprese!", ha scritto la cantante-conduttrice in un post in cui commenti sono tutti positivi.