Cronaca italiana, le storie del 9 novembre 2018

Il primo espluso dall'Italia in base al decreto sicurezza firmato Salvini, l'arresto della banda che rubò i gioielli al Ducale di Venezia, la star Nba Marco Belinelli a fianco dei bellunesi per l'alluvione, la collezione di maglie del ciclista Edoardo Affini e altre storie. Ecco il meglio dell'informazione locale dai quotidiani Gedi

Sicurezza, decreto Salvini applicato a un pusher a Treviso: prima volta in Italia
Treviso. Il 21 enne nigeriano richiedente asilo alloggiato alle caserme Serena, che nel suo stanzone custodiva 250 grammi di marijuana, è stato espulso ed è già stato trasferito dalla caserma Serena al Cpr (centro permanete rimpatri) di Brindisi in attesa di ritornare in Nigeria. La prima applicazione concreta del decreto sicurezza di Salvini matura a Treviso, su richiesta della Questura che ha ottenuto l’applicazione della nuova normativa, che però rischia di annullare la microaccoglienza e di riaprire i grandi hub (La Tribuna di Treviso)

Nuovo colpo di scena di Amato: «Non parlo senza i giornalisti»

Reggio Emilia. «Parlo solo se in aula ci sono i giornalisti». Così Francesco Amato ieri in tribunale ha riservato un nuovo colpo di scena nella prima udienza dopo l’arresto per gli ostaggi presi alle Po ste di Pieve (La Gazzetta di Reggio)

Arrestata la banda del Ducale
Venezia. Fermati a Zagabria quattro croati e un serbo dai 43 ai 60 anni. Un anno fa rubarono da una teca i gioielli della collezione Al Thani compiuto il 3 gennaio scorso a Palazzo Ducale, a Venezia, durante la mostra "Tesori dei Moghul e dei Maharaja" (La Nuova Venezia e Mestre)

La star Nba Marco Belinelli a fianco dei bellunesi per l'alluvione
Auronzo. Il giocatore si è prestato a scattare una foto con il cartello di un tifoso di Auronzo. Francesco Zandegiacomo ha attirato la sua attenzione alla partita Heat-Spurs. Sul cartello si legge “Auronzo, Cadore, Comelico, Agordino, Belluno, Veneto strong (forti)” con un grande cuore rosso in evidenza (Corriere delle Alpi)

L’anno d’oro del ciclista Edoardo Affini, collezionista di maglie
Mantova. «Sì, è stato un 2018 da urlo». Il corridore si racconta: «L'Olanda mi ha cambiato la vita. Correrò con la Mitchelton Scott di Yates e Trentin: quasi mi tremano le gambe», Serve uno zaino per portare in giro la collezione di medaglie e maglie conquistate in questa stagione. Doppio campione italiano, poi l'Europeo, la maglia rosa, l'oro ai Giochi del Mediterraneo, la divisa azzurra della Nazionale (La Gazzetta di Mantova)

Stop (a metà) alle false sagre, basterà chiamarle «feste»
Livorno. Secondo il nuovo codice del commercio in Toscana, le feste tradizionali potranno promuovere e cucinare solo prodotti tipici per un massimo di 10 giorni. Nei ristoranti degli hotel ammessi clienti esterni. «Addio alla concorrenza sleale» (Il Tirreno)

Sanità d’eccellenza: con una goccia di sangue e un centesimo ecco il nuovo test che salva i bambini dalle morti improvvise
Firenze. Una goccia di sangue, un esame che costa 1 centesimo. E salvi una vita. 25 l'anno. Una classe di bambini che non muoiono alla prima infezione. Magari per un raffreddore. In Toscana, tutti i neonati di uno scudo di protezione che non ha precedenti: un test ad ampio raggio che rivela come funziona il loro sistema immunitario. A metterlo a punto è stata la professoressa Chiara Azzari (Il Tirreno)

Muore mentre lavora. La moglie rischia di finire a processo
Castelfranco. Era caduto dal tetto di un macchinario che stava smontando: un volo di tre metri risultato mortale per l’artigiano modenese Riccardo Casari Gasparini, 44 anni. A quattro mesi di distanza, la beffa del destino: la moglie, anzi la vedova 36enne Daniela Mischitelli, rischia il processo per omicidio colposo e violazione di una serie di norme in materia di sicurezza sul lavoro (La Gazzetta di Modena)

Tiro a segno: prima lo sparo, poi le fiamme Distrutto il poligono. «Vivi per miracolo»
Carpi. Otto persone erano nell’edificio ora sotto sequestro. Escluso il dolo. L’ipotesi: materiale infiammabile sul pavimento (La Gazzetta di Modena)

Furti per necessità. In aumento gli anziani sorpresi nei market a rubare
Ferrara. Sempre più persone in città si trovano in disagio economico. L’imbarazzo per i controlli dopo le casse, tra denunce e tolleranza. Un fenomeno preoccupante, indice di disagio economico e anche sociale (La Nuova Ferrara)

Nessuna traccia della commessa. Le sue colleghe: «Donna solare»
Vigevano. Le ultime tracce nella zona della lanca. In volo anche l’elicottero per cercare la 44enne: martedì mattina è uscita di casa salutando come sempre la madre (La Provincia Pavese)

Ingegnere querela la direttrice: «Pagella bassa, mi ha diffamato»
Pavia. Denuncia il suo superiore per diffamazione perché gli ha dato una "pagella" bassa, mettendo a rischio la parte di stipendio legata a questa valutazione. Il caso coinvolge Emma Varasio, direttore generale dell'Università di Pavia, e l'ingegner Lorenzo Duico, ex dirigente dell'area servizi tecnici oggi ai Beni culturali dell'Ateneo (La Provincia Pavese)

La giunta Dipiazza fissa al 30 per cento la soglia di stranieri negli asili comunali. Bufera sul regolamento comunale
Trieste. Prevista una soglia massima del 30 per cento. L’assessore: «Ma nessuno rimarrà escluso» Torna l’obbligo del crocifisso in classe. Il Garante: «Gravi discriminazioni» (Il Piccolo)

Finti vaccini agli anziani. Medico triestino nei guai
Trieste. Decine e decine di anziani vaccinati per finta, con il solo scopo di far soldi alle spalle della gente e dell’Asl. È un caso clamoroso quello piombato in Procura e che coinvolge un medico triestino sospettato di truffa. Il medico si chiama Giorgio Sepcic Bercic, cinquantacinque anni, lo stesso professionista finito in seri guai giudiziari un anno fa per un giro di ricette a base di un potente oppiaceo (Il Piccolo)

Cicogne in picchiata. E sulle strade arrivano i segnali di pericolo
Fagagna. Pericolo cicogne a volo radente. È il significato dei cartelli stradali che saranno installati a breve sulle strade di Fagagna in prossimità dell'Oasi dei Quadris. Una segnaletica che nel nostro Paese non è molto frequente ma che viene utilizzata da molti anni soprattutto nel Nord Europa dove questi volatili sono molto diffusi (Il Messaggero Veneto)

Un misterioso rumore fa tremare porte e vetri. Allarme a Premariacco
Udine. Il sindaco Trentin: “Ho ricevuto molte segnalazioni e ho attivato la Protezione Civile”. Sono state effettuate delle registrazioni, inviate alla centrale operativa della Pc, che ha annunciato un controllo. Il suono si percepisce distintamente anche nella piazza del paese (Il Messaggero Veneto)