Così l’Unione si è trasformata in un capro espiatorio

Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Europea

L'opinione