Migranti, quegli inutili polveroni che non aiutano a capire la realtà