Nessun affondo da Conte, il vincitore è Mattarella